Leggi acustica

  • Leggi comunitarie
  • Leggi nazionali
  • Leggi regionali
  • Norme tecniche
  • DMA 01-01-2004 Linee guida per l’utilizzo dei sistemi innovativi nelle valutazioni di impatto ambientale.

    Il Decreto, mediante una serie di schede, definisce le linee guida per l’utilizzo di sistemi innovativi per l’abbattimento e la mitigazione dell’inquinamento ambientale. In particolare la scheda tecnica ST-004 prende in considerazione l’utilizzo di finestre ventilate antirumore da utilizzarsi per la protezione dei ricettori dai rumori esterni.

    Rif. legislativo: 
    D.M. Ambiente 01-04-2004

    DMA 29-11-2000 Criteri per la predisposizione dei piani di contenimento e abbattimento del rumore

    Il Decreto definisce chi deve realizzare le opere di mitigazione del rumore derivante da traffico veicolare e quali tipologie di interventi vanno adottati. 

    In particolare come interventi possibili vengono segnalati:

    • pavimentazioni antirumore
    • barriere acustiche
    • finestre antirumore
    • rivestimenti fonoassorbenti per le facciate
    • trattamento antirumore degli imbocchi delle gallerie
    Rif. legislativo: 
    D.M. Ambiente 29-11-2000

    L. 447-1995 Legge quadro sull’inquinamento acustico

    La Legge 447, legge quadro sull’inquinamento acustico, definisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico. Non indica in sostanza limiti da rispettare ma definisce “chi deve fare cosa”. Nella legge vengono analizzate tutte le tematiche riguardanti il rumore, i soggetti volti ad analizzarle e le competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni. All’art. 8 viene riportato l’obbligo di redigere valutazioni di impatto acustico e di clima acustico per determinate tipologie di opere.

    Rif. legislativo: 
    Legge 447 del 26-10-1995

    Legge 7-07-2009 n.88 - Legge Comunitaria 2008

    All’art. 11 la Legge Comunitaria 2008 indica la necessità di riscrivere la legislazione nazionale inerente l’acustica, per recepire le indicazioni della direttiva comunitaria 2002/49/CE. Al comma 5 vengono riportate considerazioni sull’applicabilità del DPCM 5-12-1997.

    Rif. legislativo: 
    Legge 7-07-2009 n.88

    DPR 30-03-2004 Contenimento dell'inquinamento acustico da traffico veicolare

    Il D.P.R. definisce i limiti di immissione da rispettare all’interno delle fasce di pertinenza delle infrastrutture stradali in funzione della tipologia di strada e dell’esistenza o meno dell’infrastruttura prima dell’entrata in vigore del decreto stesso. Rende pertanto operativo il precedente Decreto del 29-11-2000.

    Rif. legislativo: 
    D.P.R. 30-03-2004, n. 142

    DPCM 5-12-1997 Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici

    Il D.P.C.M. 5-12-1997 è il documento di riferimento nella normativa italiana per l’acustica in edilizia. Definisce le prestazioni che devono possedere gli edifici in merito a: * Isolamento dai rumori tra differenti unità immobiliari * Isolamento dai rumori esterni * Isolamento dai rumori di calpestio * Isolamento dai rumori di impianti a funzionamento continuo e discontinuo. Le prestazioni devono essere verificate in opera, ad edificio ultimato.

    Rif. legislativo: 
    D.P.C.M. 5-12-1997
    Commenti e chiarimenti: 

    Di seguito alcuni commenti e chiarimenti al DPCM 5-12-1997 che ci sono pervenuti.

    • Documento Ministero dell'Ambiente - 9 marzo 1999
      Il documento, redatto dal Ministero dell’Ambiente, espone alcune considerazioni in merito all’applicabilità del DPCM.
      Scarica il documento

    • Documento Ministero dell'Ambiente - 28 maggio 1998
      Il documento, redatto dal Ministero dell’Ambiente in risposta a un quesito dell’Ordine degli Ingegneri di Livorno, “chiarisce” quali sono le figure che possono redigere le relazioni riguardanti i requisiti acustici passivi degli edifici.
      Scarica il documento


    • Documento Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - 17 febbraio 2004
      Il Ministero dei Trasporti risponde all’Ordine degli Ingegneri di Como chiarendo alcuni punti del DPCM, con particolare riferimento ai limiti di rumore prodotto dagli impianti.
      Scarica il documento


    • Documento Unione Nazionale Consumatori - 16 marzo 2005
      L’Unione Nazionale Consumatori espone ai Ministeri le proprie perplessità in merito al DPCM e richiede la totale riscrittura dello stesso.
      Scarica il documento

    Legge 4-06-2010 n° 96 - Legge Comunitaria 2009

    La Legge 4 giugno 2010, n. 96: "Legge comunitaria 2009", all’art. 15, propone alcune modifiche al comma 5 dell’art. 11 della Legge Comunitaria 2008 .

    Ai link che seguono è possibile scaricare il "nuovo comma 5" e le linee guida interpretative ANIT per l'applicazione della Legge.

    Rif. legislativo: 
    Legge 4-06-2010 n° 96

    D.P.C.M. 14-11-1997 Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore

    Questa legge, attuativa della 447 del 1995, fissa i limiti di rumore generato dalle sorgenti sonore. La norma disciplina i valori limite di emissione e di immissione ed i valori di attenzione e qualità, secondo una serie di tabelle che si rifanno alla classificazione acustica del territorio comunale. In base a questi limiti vanno redatte le valutazioni di clima e di impatto acustico previste dalla Legge quadro.

    Rif. legislativo: 
    D.P.C.M. 14-11-1997