Aggiornamenti legislativi

  • DPCM 5-12-1997: Sintesi ANIT

    DPCM5121997-ANIT
    16 settembre 2019

    Il DPCM 5-12-1997 è il decreto che (da quasi 22 anni…) definisce a livello nazionale le prescrizioni per “l’isolamento ai rumori” degli edifici.

    ANIT ha divulgato i contenuti del DPCM fin dalla sua pubblicazione ma, ancora oggi, emergono molte domande tra i professionisti.

    • Quali sono i limiti del Decreto e come si applicano?
    • Come ci si comporta per interventi su edifici esistenti?
    • È “obbligatorio” fare calcoli previsionali e misure in opera?

    Analizziamo questi temi con una breve sintesi.
    I Soci possono approfondire l’argomento con la Guida ANIT ACUSTICA

    Leggi la sintesi ANIT

  • DECRETO CAM: Sintesi ANIT

    CAM
    11 settembre 2019

    Il “Decreto CAM”, del 2017, tratta i Criteri Ambientali Minimi da rispettare per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici.

    In generale il documento propone prescrizioni più restrittive rispetto alla legislazione nazionale e regionale in vigore.

    • Ma è sempre obbligatorio considerare i CAM?
    • Come vengono trattati efficienza energetica e comfort acustico?
    • E la sostenibilità ambientale dei materiali?

    Analizziamo questi temi con una breve sintesi.
    I Soci possono approfondire l’argomento con la nuova Guida ANIT sui CAM

    Leggi la sintesi ANIT

  • LEGISLAZIONE: RIEPILOGO NOVITA’ 2019

    ICON-efficienza
    20 agosto 2019

    ANIT ha elaborato una sintesi delle novità legislativo-normative più importanti pubblicate nel 2019 con l’elenco dei documenti legislativi di riferimento attualmente in vigore.
    Per facilitare la consultazione e l’approfondimento dei singoli temi, sono stati riportati gli estratti degli aggiornamenti legislativi ANIT 2019 relativi a efficienza energetica, detrazioni fiscali, acustica edilizia e sostenibilità.

    Scarica il Documento

  • AGENZIA ENTRATE: CHIARIMENTI ECOBONUS

    ag-entrate
    11 luglio 2019

    Sono state recentemente pubblicate le risposte le risposte dell’Agenzia delle Entrate a specifici interpelli del mese di giugno 2019:

    – Fruizione delle agevolazioni per riqualificazione energetica degli edifici e per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di demolizione e ricostruzione dell’immobile con volumetria inferiore rispetto a quello preesistente (Articoli 1, commi da 344 a 349, della legge n. 296 del 2006 e 16-bis del TUIR).
    Risposta 210

    – Spese di rifacimento del tetto condominiale e cessione del credito. Articolo 1, commi da 344 a 347, della legge finanziaria 2007. Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 agosto 2017.
    Risposta 213

    – Lastrico solare interventi di recupero del patrimonio edilizio (Art. 16-bis del TUIR).
    Risposta 219

  • PRASSI UNI SULLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

    UNI

    E’ stata pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 13:2019 “Sostenibilità ambientale nelle costruzioni – Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità”, frutto della collaborazione tra UNI, Ente Italiano di Normazione e ITACA, Istituto per l’Innovazione e la Trasparenza degli Appalti e Compatibilità Ambientale.
    Questa nuova edizione, che sostituisce la precedente UNI/PdR 13:2015 e che traduce in Prassi il Protocollo ITACA, introduce due importanti novità:

    – una nuova sezione dedicata alla valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici non residenziali, scaricabile al link:
    http://store.uni.com/catalogo/index.php/uni-pdr-13-1-2019.html

    – l’adeguamento alle novità relative alla normativa tecnica e ai Criteri Ambientali Minimi previsti dal D.M 11 ottobre 2017, obbligatori negli appalti pubblici per l’affidamento dei servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici, scaricabile a questo link:
    http://store.uni.com/catalogo/index.php/uni-pdr-13-0-2019.html


    La Prassi è invece scaricabile gratuitamente, previa registrazione, al seguente link: UNI/PdR 13.2:2019

  • DECRETO CRESCITA E SCONTI DIRETTI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

    gazzetta_ufficiale

    Come sappiamo, l’Art. 10 del “Decreto Crescita” (Legge n. 58 del 28 giugno 2019 “Modifiche alla disciplina degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico”) prevede per gli interventi di efficienza energetica, che il soggetto avente diritto alle detrazioni possa optare – in luogo dell’utilizzo diretto delle stesse – per un contributo di pari importo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto.
    Tale corrispettivo sarà anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi e sarà rimborsato in forma di credito d’imposta da utilizzare in compensazione in cinque quote annuali di pari importo.
    Tale opportunità sta creando non poche polemiche, soprattutto per i piccoli fornitori che potrebbero riscontrare difficoltà ad accollarsi tale onere.
    Restiamo in attesa degli sviluppi su questo tema e segnaliamo che ad oggi questa opportunità è subordinata all’uscita di un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate che ne definisca le modalità attuative e da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto.
    Scarica il Decreto

  • MOLISE: EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

    molise
    13 giugno 2019

    E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise (Edizione straordinaria n° 16 del 13.05.2019) il Bando che prevede la concessione di prestiti a tasso zero a favore delle amministrazioni pubbliche per l’installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile da destinare all’autoconsumo associati a interventi di efficientamento energetico. Il soggetto gestore del fondo e dell’avviso è Finmolise S.p.A., il quale agisce in qualità di organismo che attua lo strumento finanziario e provvede alle erogazioni del finanziamento oggetto dell’Avviso pubblico.
    La dotazione finanziaria complessiva del “Fondo energia” è pari a 6.7 milioni di euro e sarà gestita attraverso una procedura valutativa con procedimento a sportello, cioè con l’istruttoria delle istanze secondo l’ordine cronologico di presentazione delle stesse.
    Per saperne di più:
    www.finmolise.it/bandoenergia.html
    moliseineuropa.regione.molise.it/node/220

  • ENEA: NUOVI VADEMECUM PER LE DETRAZIONI FISCALI

    Enea

    Sul portale  ENEA sono stati aggiornati alla data del 9 maggio i vademecum  sulle tipologie di interventi che possono usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, il cosiddetto Ecobonus. All’indirizzo www.acs.enea.it/vademecum è dunque possibile consultare i vademecum aggiornati che riepilogano tutti i lavori incentivati divisi nelle categorie: Parti comuni condominiali (detrazioni del 70, 75, 80 e 85 percento); Serramenti e infissi; Caldaie a condensazione; Collettori solari; Pompe di calore; Coibentazione strutture; Riqualificazione globale; Caldaie a biomassa; Schermature solari; Building automation; Sistemi ibridi e Microcogeneratori. In ognuno dei vademecum l’utente può trovare una scheda riepilogativa dei requisiti tecnici richiesti, della documentazione da approntare e le indicazioni sulle procedure da seguire.

  • MISE: on-line la piattaforma FNEE

    FNEE

    A seguito della registrazione del decreto attuativo da parte della Corte dei Conti, ricordiamo che lo scorso 20 maggio 2019 è stata attivata la piattaforma on-line per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica (FNEE).
    Il Fondo, finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione, prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento.
    La dotazione finanziaria del Fondo, pari a 310 milioni di euro, mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell’efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi di euro.
    La piattaforma è disponibile al link: www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/fnee

  • RACCOMANDAZIONE UE 786/2019

    europa

    Al fine di agevolare il recepimento entro il 10/03/2020 della Direttiva 30/05/2018 n.844 (recante le disposizioni modificative e integrative della Direttiva sulla Prestazione energetica nell’edilizia 2010/31/UE recepita in Italia con la L.90), è stata pubblicata nella G.U.U.E. 16/05/2019 n. 127, la Raccomandazione 08/05/2019, n. 786, con la quale la Commissione europea illustra dettagliatamente come leggere e applicare le nuove disposizioni nel contesto del recepimento nazionale, fornendo chiarimenti in merito all’attuazione dei requisiti tecnici relativi alle ristrutturazioni e ai diversi modi per raggiungere gli obiettivi previsti a livello europeo.
    L’obiettivo è che gli Stati attuino una strategia di ristrutturazione a lungo termine per sostenere la ristrutturazione di edifici residenziali e non residenziali, sia pubblici che privati, e per agevolare la trasformazione degli edifici esistenti in edifici a energia quasi zero.
    La Raccomandazione riguarda gli articoli 2-bis, 10 e 20 della Direttiva 2010/31/UE e l’allegato I della medesima, che contengono disposizioni relative alle strategie di ristrutturazione a lungo termine, ai meccanismi di finanziamento, agli incentivi, all’informazione e al calcolo della prestazione energetica degli edifici.
    Scarica il testo della Raccomandazione

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy