Aggiornamenti legislativi

  • ENEA: news detrazioni fiscali

    Enea
    30 agosto 2018
    In una nota posta in evidenza sul proprio portale, ENEA comunica quanto segue: “Si informano gli utenti che il sito dedicato alla trasmissione ad ENEA dei dati degli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia ammessi alle detrazioni fiscali del 50% ai sensi dell’art.16 bis del D.P.R. 917/86 (TUIR) e s.m.i., terminata la fase di realizzazione, è attualmente in fase di test e sarà messo in linea il prima possibile. Il termine dei 90 giorni dalla data di fine dei lavori per la trasmissione ad ENEA dei dati, per gli interventi già ultimati decorrerà dalla data di apertura del sito. Con l’apertura del sito, saranno definiti e pubblicati anche i dettagli operativi.”
    Link al sito ENEA
  • Ecobonus: chiarimenti dall’Agenzia

    ag-entrate

    Ulteriori chiarimenti delle Entrate sulla cessione del credito d’imposta per gli interventi di efficienza energetica e per quelli relativi all’adozione di misure antisismiche. Con un documento di prassi, l’Agenzia risponde ad alcuni dubbi sollevati dagli operatori dopo l’emanazione della circolare n. 11/E del 18 maggio 2018. Tra le novità, la possibilità di cedere il credito nell’ambito di un Consorzio o una Rete di imprese, a eventuali subappaltatori nonché a soggetti che rientrano nello stesso contratto di appalto anche se non hanno eseguito lavori che danno diritto a detrazioni cedibili.

    Ok a Consorzi, Reti di imprese e subappaltatori “collegati” – Se la ditta che effettua i lavori rientra in un Consorzio o in una Rete di imprese, il bonus per l’intervento di riqualificazione energetica o antisismico può essere ceduto ai soggetti che ne fanno parte, anche se non hanno eseguito i lavori. Il credito può essere “passato” anche direttamente al Consorzio o alla Rete. A questo proposito la circolare di oggi ribadisce il divieto di cessione a favore di istituti di credito e società finanziarie, che vale anche se fanno parte del Consorzio o della Rete. Il credito può essere ceduto anche al subappaltatore che ha eseguito l’opera per conto del fornitore così come al soggetto che ha fornito i materiali necessari: si tratta infatti di soggetti che presentano un collegamento con il rapporto che ha fatto scattare il diritto alla detrazione. Ammesse a ricevere il bonus, infine, anche le imprese che – pur avendo eseguito lavori che non danno diritto a detrazioni cedibili – rientrano nello stesso contratto di appalto.

    Eco e sismabonus, stessi limiti per la cessione – Il documento di oggi spiega che i chiarimenti sui soggetti cessionari e sul numero di cessioni, già forniti con la circolare n. 11/E di maggio scorso relativamente all’ecobonus, valgono anche per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche. Infine, nel ribadire che il credito può essere ceduto a soggetti privati “collegati” al rapporto che ha dato origine alla detrazione, la circolare precisa che questa circostanza deve essere valutata sia con riferimento alla cessione originaria, sia a quella successiva.
    Scarica la Circolare

  • Aggiornato il contatore del Conto Termico

    gse

    Il GSE ha aggiornato sulla sua homepage il contatore del Conto Termico (D.M. 28/12/12 e D.M. 16/02/2016) che consente di monitorare l’andamento degli incentivi impegnati attraverso questo meccanismo che supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni. Dall’avvio del meccanismo ad oggi sono pervenute più di 124 mila richieste di incentivi, alle quali corrisponde un ammontare di incentivi impegnati di 365 milioni, 17 milioni in più rispetto al mese precedente per effetto delle nuove richieste di incentivazione ammesse. L’impegno di spesa annua nel 2018 per la promozione di interventi realizzati da privati ammonta a 108 milioni di incentivi a fronte di un limite di spesa su base annua di 700 milioni € (art.1 comma 4 del DM 16/02/2016). L’impegno di spesa annua nel 2018 per la promozione di interventi realizzati e da realizzare dalla Pubblica Amministrazione ammonta a 43 milioni di incentivi di cui 26 mediante prenotazione entrambi al di sotto dei limiti di spesa su base annua che ammontano rispettivamente a 200 milioni e 100 milioni (art.1 comma 3 e art. 6 comma 4 del DM 16/02/2016).
    Vai al sito GSE

  • NUOVO RAPPORTO ENEA 2018

    Enea
    23 luglio 2018

    Il Rapporto annuale ENEA sull’efficienza energetica si propone come un riferimento periodico di monitoraggio, analisi e valutazione a supporto delle politiche adottate in questo settore. Così come si legge nella Prefazione, è “semplificazione” la parola chiave che ha caratterizzato il 2017, anno in cui l’Italia ha messo in campo provvedimenti e strumenti strutturali per superare una serie di barriere che rendevano molto complessa l’attuazione delle politiche nazionali per l’Efficienza Energetica.
    Vai al Rapporto ENEA

  • ETICS: PUBBLICATE LE DUE NORME UNI

    UNI
    18 luglio 2018

    Sono disponibili a catalogo UNI due documenti tecnici elaborati dalla CT 201 relative agli isolanti e all’isolamento termico dei materiali. Si tratta della UNI/TR 11715:2018 e della UNI 11716:2018.
    Queste nuove specifiche tecniche sulla realizzazione dei cappotti termici permetteranno a tecnici, progettisti e installatori la realizzazione di interventi a regola d’arte per il miglioramento della prestazione energetica degli edifici.
    Vai alle Norme

  • Nuova Direttiva Europea

    europa
    25 giugno 2018

    L’Unione dell’energia e il quadro politico per l’energia e il clima per il 2030 fissano ambiziosi impegni dell’Unione per ridurre ulteriormente le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 40 % entro il 2030 rispetto al 1990, per aumentare la quota di consumo di energia da fonti rinnovabili, realizzare un risparmio energetico conformemente alle ambizioni a livello dell’Unione e per migliorare la sicurezza energetica, la competitività e la sostenibilità dell’Europa. Per raggiungere tali obiettivi è stato previsto un riesame delle disposizioni fondamentali della direttiva 2012/27/UE del Parlamento europeo e del Consiglio (4) e della direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio (5) e un ampliamento dell’ambito dei finanziamenti.

    La nuova direttiva propone quindi una serie di modifiche alle Direttive precedenti.

    Di seguito è possibile scaricare il testo della direttiva UE 2018/844 .

    Scarica il testo della Direttiva

    TESTO COORDINATO

  • REGIONE FVG: OPERATIVO IL NUOVO PORTALE SIRAPE

    Friuli
    20 giugno 2018

    Ricordiamo che da oggi è attivo il nuovo servizio regionale per il deposito e la visura degli APE: SIRAPE FVG. Il servizio Catasto APE è stato dismesso lo scorso 15 giugno 2018, alle ore 13.00. Per utilizzare il nuovo servizio è necessario che i professionisti, i notai, i funzionari della PA e i loro tecnici designati, completino la procedura di registrazione.
    Vai al Link

  • REGIONE SICILIA: FONDI PER L’EFFICIENTAMENTO

    Sicilia
    18 giugno 2018

    E’ stato pubblicato un avviso di pre-informazione riguardante l’imminente pubblicazione di un nuovo avviso pubblico (con procedura a sportello) per la concessione di agevolazioni in favore di Enti Locali per la realizzazione di opere pubbliche atte a promuovere la riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche energivore.
    Vai al Link

  • Rumore degli impianti: nuova UNI EN ISO 3822-3

    UNI
    13 giugno 2018

    Le norme serie UNI EN ISO 3822, suddivise in 4 parti, descrivono le procedure per misurare in laboratorio il rumore emesso dai rubinetti e dalle apparecchiature utilizzate negli impianti per la distribuzione dell’acqua.
    In particolare:

    • La Parte 1 (2009) descrive il “Metodo di misurazione”
    • La Parte 2 (1998) tratta le “Condizioni di montaggio e di funzionamento dei rubinetti di scarico e miscelatori”
    • La Parte 3 (2018) analizza le “Condizioni di montaggio e di funzionamento delle apparecchiature e delle valvole sull’impianto”
    • La Parte 4 (1998) individua le “Condizioni di montaggio e di funzionamento per apparecchiature speciali”

    UNI ha recentemente pubblicato la nuova versione della Parte 3. La norma sostituisce e aggiorna la versione precedente datata 2010.
    Maggiori informazioni sul sito UNI

  • MILANO: 23 MILIONI PER LA RIQUALIFICAZIONE

    comune-di-milano

    Il Comune di Milano ha pubblicato lo scorso 24 maggio il Bando “BE2 per la concessione di contributi per opere di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici”, che stanzia più di 23 milioni di euro per interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio della città. Sono incentivati interventi sul sistema edificio-impianto che riguardino almeno il 40% dell’involucro (oltre ad eventuali interventi sugli impianti) e interventi di sostituzione di generatori a gasolio con apparecchi di maggiore efficienza. Il bando completo, la relativa modulistica e le informazioni aggiuntive sono scaricabili dal sito del Comune di Milano.
    Vai al Link

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy