Aggiornamenti legislativi

  • Linee Guida sulle Fibre Artificiali Vetrose

    Ministero
    13 maggio 2015

    Nella seduta del 25 marzo 2015, la Conferenza Stato/Regioni, su proposta del Ministero della Salute, ha approvato le Linee Guida per l’utilizzo in piena sicurezza delle FAV (Fibre Artificiali Vetrose), ed in particolare delle lane minerali (lana di vetro e lana di roccia).

    Il documento ribadisce l’importanza della bio-solubilità (ovvero la concentrazione di ossidi alcalini ed alcalino/terrosi), al pari della dimensione delle fibre, come criterio di esenzione a ogni classificazione di pericolosità. Infatti, se le fibre superano il test di bio-solubilità (Nota Q) o hanno diametro medio ponderale superiore a 6 micron (Nota R) sono assolutamente sicure perché, oltre a non essere irritanti, sono classificate come non cancerogene. F.I.V.R.A.

    Da ciò discende, per la messa in opera e la rimozione di prodotti rispondenti alla Nota Q o alla Nota R, l’utilizzo delle sole norme base di prudenza (maschera protettiva, guanti, occhiali e indumenti da lavoro). Parimenti, i rifiuti costituiti da lane minerali bio-solubili sono rifiuti speciali non pericolosi, il cui deposito deve avvenire all’interno della discarica in celle simili a quelle per i rifiuti inerti.

    Per ulteriori approfondimenti CLICCA QUI

  • Legambiente: verso un Reg. Edilizio unico

    legambiente
    11 maggio 2015

    Il documento di studio riporta una serie di analisi dei regolamenti edilizi e proposte di miglioramento volte a incentivare la riqualificazione energetica degli edifici come punto di partenza per la realizzazione di quartieri più sostenibili. Vengono analizzati: Isolamento termico, serramenti, tetti verdi, isolamento acustico, orientamento e schermatura, permeabilità dei suoli, materiali locali e riciclabili, energie rinnovabili, risparmio idrico , recupero delle acque, pompe di calore e caldaie a condensazione, contabilizzazione individuale, ventilazione meccanica,  teleriscaldamento  e la certificazione energetica.

    Scarica il documento

  • Efficienza energetica: procedure di infrazione

    CTI
    06 maggio 2015

    Il CTI ha pubblicato un articolo dell’Ing. Panvini sulle procedure di infrazione che l’Italia potrebbe subire a causa dei ritardi nell’applicazione delle direttive europee. Riportiamo di seguito tale documento per comprendere meglio i tempi della legislazione.

    Scarica l’articolo

  • FVG: Bando immobili abbandonati

    Friuli
    04 maggio 2015

    Il Friuli Venezia Giulia ha pubblicato un bando a favore di interventi volti al recupero, riqualificazione o riuso di immobili in stato di abbandono o sottoutilizzo. Tale bando prevede anche contributi per interventi di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo.
    Il contributo concesso ai proprietari degli immobili è pari al  50% della spesa sostenuta. Le domande vanno inviate entro il 3 giugno 2015 dal sito della Regione.

    Link al sito

    Scarica il bando

  • DETRAZIONI 65%: SCHERMATURE SOLARI

    Enea
    27 aprile 2015

    L’Enea aggiorna le guide per ottenere le detrazioni sulle schermature solari e le caldaie a biomassa cercando di chiarire alcuni dubbi sull’applicazione.

    Documento ENEA sulle schermature

    Documento ENEA sulle caldaie a biomassa

    Maggiori informazioni dal sito ENEA

  • UNI 11572, Isolamento acustico facciate

    Acustica_UNI
    26 marzo 2015

    UNI ha pubblicato la norma UNI 11572 per la misura in opera dell’isolamento acustico delle facciate.

    Il documento riprende i contenuti della UNI EN ISO 140-5, che era stata erroneamente ritirata a seguito della pubblicazione della UNI EN ISO 16283-1.

    In tal modo è stato sanato il “temporaneo vuoto normativo”.

    A questo link è possibile reperire maggiori informazioni

  • Attenzione ai documenti non ufficiali!

    pericolo
    25 febbraio 2015

    E’ circolata sul web una versione ufficiosa e non definitiva del Decreto attuativo della L.90/13 che definisce le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici, nonché dell’applicazione di prescrizione e requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici.

    Pubblicare documenti non ancora ufficiali crea solo confusione nei professionisti e può portare a compiere errori con possibili conseguenze anche legali. Per questo motivo riteniamo questo comportamento poco corretto, sia nei confronti del legislatore che dei professionisti, e segnaliamo a tutti di fare sempre molta attenzione ai documenti scaricati dalla rete.

    Al fine di evitare incertezze tra gli operatori del settore, in un ambito legislativo in continua evoluzione e aggiornamento, trattandosi di un testo suscettibile di modifiche, ANIT comunicherà contenuti e interpretazioni tecniche solo a seguito della pubblicazione su Gazzetta Ufficiale.

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy