Aggiornamenti legislativi

  • Recepimento Direttiva 844/2018 e bonus energia

    provincia bolzano
    12 maggio 2020

    È stata recepita in Alto Adige, con la Deliberazione Nr. 130/2020, l’ultima direttiva europea, la 844/2018 sulla prestazione energetica e sull’efficienza energetica. Contemporaneamente le direttive sull’efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva, precedentemente definite separatamente nella Deliberazione n. 1344/2017, sono state fuse con la nuova Deliberazione.

    Con l’entrata in vigore della nuova legge urbanistica provinciale (Legge Provinciale n. 9/2018), il 1° luglio 2020 saranno adottati, così come previsto dalla legge, i nuovi requisiti a livello di regolamento (Deliberazione n. 235/2020) e il “bonus energia” (Delibera della Giunta Provinciale n. 964/2014), la cui scadenza era prevista per tale data e sarà prorogato fino al 31 dicembre 2021.

    Scarica la delibera

  • Chiarimenti su cessione del credito per Ecobonus e Sismabonus

    agenzia delle entrate logo risoluzione 34/E

    L’Agenzia delle Entrate nella risposta n.126 dell’8 maggio 2020, all’interpello di una società che realizza interventi finalizzati sia alla riqualificazione energetica sia alla riduzione del rischio sismico su parti comuni di edifici condominiali, agevolati quindi con l’Ecobonus e con la detrazione cumulata Eco+Sismabonus, chiarisce che: la cessione del credito può essere perfezionata integralmente o parzialmente sia a partire dalla data in cui il credito diventa disponibile, sia di anno in anno e, inoltre, può avvenire in più fasi temporalmente distinte.  

    Scarica la risposta n.126 

  • ACUSTICA NELLE SCUOLE: Nuova UNI 11532-2

    UNI
    15 aprile 2020

    Ricordiamo che a inizio marzo è stata pubblicata la UNI 11532-2 “Caratteristiche acustiche interne di ambienti confinati – Metodi di progettazione e tecniche di valutazione – Parte 2: Settore scolastico”.
    La norma individua i valori limite da rispettare negli ambienti scolastici per parametri quali: tempo di riverbero (T), Speech Transmission Index (STI), chiarezza (C50) e rumore degli impianti. Il documento specifica inoltre come effettuare le verifiche in opera considerando l’incertezza di misura.
    Nelle Appendici vengono analizzati aspetti quali il corretto posizionamento dei materiali fonoassorbenti, le proprietà acustiche dei materiali e casi di studio.
    È importante ricordare che la UNI 11532 è richiamata nel Decreto CAM (Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici). Pertanto le prescrizioni della Parte 2 si applicano agli appalti degli edifici scolastici.
    Per approfondimenti:
    Sintesi ANIT sul Decreto CAM
    Norma sul sito UNI

  • UNI: NUOVA NORMA SULLE DIAGNOSI ENERGETICHE

    UNI
    14 aprile 2020

    E’ stata pubblicata – con entrata in vigore lo scorso 19 marzo 2020 – la nuova Norma UNI/TR 11775 sulle diagnosi energetiche degli edifici con l’ obiettivo di fornire una linea guida operativa per l’effettuazione delle diagnosi energetiche degli edifici secondo le UNI EN 16247. Partendo da un diagramma di flusso che schematizza le varie fasi del processo di diagnosi, il rapporto tecnico fornisce quindi indicazioni di dettaglio su ciascuna di esse, dal contatto preliminare con il cliente alla redazione del rapporto finale.
    La norma è disponibile per l’acquisto al link: http://store.uni.com/catalogo/uni-tr-11775-2020

  • MARCATURA CE E DOP PER INFISSI E SCHERMATURE

    Enea

    Segnaliamo che Enea nei suoi vademecum “Serramenti e Infissi” e “Schermature solari e/o chiusure” precisa che la marcatura CE degli infissi e delle schermature è necessaria per ottenere le agevolazioni fiscali dell’Ecobonus, inoltre per le schermature è richiesta anche la Dop.
    Per scaricare i Vademecum, seguire i link:
    https://www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali/ecobonus/vademecum/serramenti-e-infissi.html
    https://www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali/ecobonus/vademecum/schermature-solari.html

  • PORTALI ECOBONUS, BONUS CASA E BONUS FACCIATE

    Enea

    Riepilogo dei siti web per l’invio della documentazione relativa ai lavori conclusi nel 2020 che sono disponibili dal 25 marzo:
    – https://ecobonus2020.enea.it: attraverso il quale è possibile inviare i dati riguardanti gli interventi di riqualificazione energetica e per il c.d. “Bonus facciate”;
    – https://bonuscasa2020.enea.it: da utilizzare per trasmettere la documentazione relativa agli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili che beneficiano delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.
    Per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra l’01/01/2020 e il 25/03/2020, i 90 giorni utili per inserire la pratica avranno decorso a partire dal 25 marzo 2020.

  • AGGIORNATE PROCEDURE REQUISITI ACUSTICI PASSIVI

    lombardia
    05 marzo 2020

    Informiamo che la Regione Lombardia – con il D.d.s. 19-02-2020 – n° 2018 – ha nuovamente aggiornato la “modulistica edilizia unificata e standardizzata”.

    Anche nei nuovi moduli per la “Relazione tecnica di asseverazione agibilità” è obbligatorio indicare se l’intervento edilizio è soggetto o meno all’osservanza dei requisiti acustici passivi del DPCM 5-12-1997. In caso positivo il Progettista o il Direttore dei Lavori o il Tecnico Competente in Acustica devono allegare una “Attestazione di conformità” a quanto stabilito dal DPCM.

    Inoltre è stata aggiunta la richiesta di attestare la conformità delle opere al progetto, secondo le modalità previste dal Regolamento Locale di Igiene (come indicato all’art. 7, comma 4, della L.R. 13/2001).

    Per poter attestare quanto richiesto nella modulistica unificata ANIT ribadisce l’importanza di realizzare:

    • una relazione di calcolo previsionale dei requisiti acustici passivi prima dell’inizio dei lavori
    • controlli in cantiere di corretta posa di materiali e sistemi costruttivi
    • misurazioni fonometriche al termine dell’opera

    Per approfondire segnaliamo:

  • Bonus facciate: dubbi, quesiti e risposte

    bonus facciate risposta n.191

    La Circolare n. 2/E del 14 febbraio 2020 dell’Agenzia delle Entrate – pur fornendo risposte ai tanti dubbi sul Bonus Facciate – ha però lasciato ancora spazio all’interpretazione e ad alcuni aspetti rilevanti da chiarire.

    ANIT ha presentato un interpello all’Agenzia delle Entrate chiedendo chiarimenti su:

    • come considerare, ai fini delle spese da detrarre, le superfici di facciate parzialmente visibili da strada
    • come interpretare correttamente e coerentemente con il DM 26/06/2015, il calcolo del 10% della superficie di rifacimento dell’intonaco rispetto alla superficie della facciata oggetto dell’intervento.

    Un altro aspetto rilevante che a nostro avviso richiede un chiarimento definitivo da parte dei Comuni, riguarda l’individuazione delle zone territoriali omogenee A e B così come definite nel DM 1444/68.
    A tale riguardo si sono succeduti diversi chiarimenti (si veda la Circolare dell’Ufficio gabinetto Mibact n. 0004961 del 19/02/2020 e risposta del MEF).

    Informiamo che ANIT ha inviato negli scorsi giorni una lettera ad ANCI per chiedere un confronto e un supporto a divulgare ai Comuni aderenti all’Associazione la proposta che in tutti quei Comuni in cui non c’è la divisione del territorio in zone territoriali omogenee, l’ufficio tecnico definisca una nota o una “legenda” ai propri strumenti urbanistici, in particolare nelle Norme Tecniche Attuative per raccordare le zone col D.M. 1444/68.

    Per approfondimento è possibile scaricare :

    BonusFacciate_ApprofondimentoANIT_feb2020

  • ECOBONUS: CHIARIMENTO DALL’AGENZIA ENTRATE

    agenzia delle entrate logo risoluzione 34/E

    Rispetto al chiarimento dell’Agenzia delle Entrate sulla validità della cessione del credito per lavori presso condomini rientranti nella categoria Ecobonus 50%, Fiscooggi (Rivista on-line dell’Agenzia delle Entrate) risponde che per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica è sempre possibile cedere un credito pari alla detrazione spettante.
    La cessione può essere disposta in favore dei fornitori che hanno effettuato gli interventi o di altri soggetti privati. Solo i condòmini che nell’anno precedente a quello di sostenimento della spesa si trovano nella cosiddetta “no tax area” (i cosiddetti incapienti) possono cedere il credito anche a istituti di credito e intermediari finanziari. E’ invece esclusa, per tutti, la cessione in favore delle amministrazioni pubbliche.
    Link news: https://www.fiscooggi.it/posta/cessione-credito-lavori-condominiali

    Per approfondire i provvedimenti incentivanti 2020 scarica la Guida ANIT dal link

  • BONUS FACCIATA: AL VIA L’APPLICAZIONE

    Guida AgEntrate
    14 febbraio 2020

    Il 14 febbraio 2020 è uscita la Circolare n. 2 dell’Agenzia delle Entrate che chiarisce e definisce le modalità di applicazione del Bonus Facciate. Il Bonus facciate è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2020 – Legge n.160 del 27 dicembre 2019 – all’Art.1 commi 219-224.

    Scarica la circolare: Circolare n. 2 del 14 febbraio 2020

    E’ stata pubblicata anche la Guida dell’Agenzia delle Entrate dedicata a tale provvedimento  e scaricabile dal sito:
    https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/bonus-facciate/normativa-e-prassi

    Maggiori informazioni e analisi del testo ragionata lo puoi trovare nel documento ANIT:

    Scarica l’approfondimento ANIT

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy