Lettera aperta al Governo per prorogare il Superbonus

ANIT ha firmato una lettera aperta al governo per richiedere la proroga degli incentivi fiscali ad almeno il 2024, poiché rappresentano un utile mezzo per rilanciare l’economia del paese e uno strumento per migliorare la sostenibilità degli edifici e quindi l’ambiente.

La lettera aperta è firmata da 21 sigle del mondo industriale, ambientale e accademico, e si pone l’obiettivo di far sì che la riqualificazione energetica in edilizia sia al centro della ripresa italiana.

“L’Italia si era già attivata con il DL Rilancio Italia, del quale abbiamo apprezzato l’introduzione del c.d. Superbonus 110%. Ci attendiamo che nelle prossime settimane il Superbonus 110% entri pienamente a regime e inizi così la ripresa per il settore edile e, conseguentemente, per buona parte dell’industria italiana.

È però necessario che tale strumento, mantenendo una previsione di spesa di circa 10 miliardi euro/anno, abbia un orizzonte temporale più ampio di quello originariamente previsto. Solo in questo modo infatti un adeguato numero di famiglie e cittadini avrà il tempo necessario per decidere la riqualificazione dei propri immobili.