Anit / Pubblicazioni / Approfondimenti ANIT

Approfondimenti ANIT

Chiarimenti ANIT sulla normativa di settore

I Soci ANIT hanno accesso a numerosi contenuti, corsi ed eventi per formarsi e rimanere aggiornati sui temi dell'isolamento termico e acustico.

Approfondimento ANIT Tecnico Competente in Acustica
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Tecnico competente in acustica – Facciamo chiarezza

Il Tecnico Competente in Acustica (TCA) è la figura professionale definita dalla Legge quadro sull’inquinamento acustico n° 447 del 1995 idonea a:

  • effettuare le misurazioni di acustica
  • verificare l’ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme
  • redigere i piani di risanamento acustico
  • svolgere le relative attività di controllo

I criteri per l’esercizio della professione di Tecnico Competente in Acustica sono stati però ridefiniti dal DLgs 42/2017, in vigore dal 19 aprile 2017.

Questo approfondimento vuole fare chiarezza sull’attuale situazione normativa e rispondere alle domande:

  • Chi può svolgere oggi l’attività di TCA?
  • Cosa richiede il Dlgs 42 per l’aggiornamento professionale dei TCA?
  • Come è possibile oggi diventare TCA?

Scarica l’approfondimento

materiali isolanti e conduttività termica
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Materiali isolanti e conduttività termica

Approfondimento su materiali isolanti e conduttività termica

Con il presente approfondimento si vuole porre l’attenzione sulla corretta scelta delle prestazioni termoigrometriche dei materiali e sulla relativa eventuale correzione in funzione dell’applicazione reale.

Parlando di prestazioni è fondamentale avere il giusto riferimento normativo per capire se i valori scelti in fase di progetto, sia preliminare che definitivo, siano corretti e possano garantire il risultato previsto.
Le norme tecniche UNI /CTI, essendo elaborate in gruppi di lavori di esperti con il supporto di laboratori e enti di ricerca, sono il riferimento più corretto per la valutazione del comportamento energetico dei nostri edifici nonché comunque l’unico ufficialmente valido in quanto citate nelle leggi di riferimento.

Ricordiamo infine che questi temi sono approfonditi in numerose altre pubblicazioni disponibili sul sito ANIT tra gli approfondimenti e i manuali tecnici.

Scarica l’approfondimento

materiali isolanti e superbonus 110%
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Materiali Isolanti e Superbonus 110%

Approfondimento su materiali isolanti e Superbonus 110%

Il Superbonus 110% e tutti i provvedimenti che incentivano interventi di riqualificazione energetica, hanno mosso il mercato dell’isolamento in maniera sostanziale e portato alla ribalta tanti materiali cosiddetti isolanti.

Diventa quindi sempre più importante definire in maniera corretta la prestazione dei materiali per il risparmio energetico, e inquadrare come i materiali isolanti termici rispettino le richieste del Legislatore, esplicitate anche da ENEA con la nota di chiarimento sui materiali isolanti.

Ricordiamo che la non veridicità delle informazioni contenute nelle asseverazioni firmate e di responsabilità del professionista abilitato può comportare la decadenza del beneficio, oltre che sanzioni per il tecnico asseveratore.

ANIT ha redatto un approfondimento che riporta l’attenzione del tecnico su questi temi.

Scarica il documento di approfondimento

pitture, rasanti e isolamento termico
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Pitture, rasanti e isolamento termico?

Approfondimento su pitture, rasanti e isolamento termico

ANIT (Associazione Nazionale per l’isolamento Termico ed Acustico), AVISA-Federchimica (Associazione Nazionale vernici, inchiostri, sigillanti e adesivi), ASSOVERNICI (Associazione italiana dei produttori di vernici per edilizia, industria, legno) e CORTEXA (Consorzio per l’Eccellenza nel sistema a cappotto) – nell’ottica di tutelare il mercato e i consumatori – segnalano nuovamente che il mercato dei materiali di finitura ha visto nell’ultimo periodo un incremento di proposte cosiddette “miracolose” per l’isolamento termico e il risparmio energetico con minimi spessori (ovvero con mm o addirittura micron di spessore) avvisano quindi tutti i professionisti di porre attenzione a tutti quei prodotti tipicamente di rivestimento o finitura con spessori molto bassi che dichiarano proprietà isolanti termiche dal punto di vista invernale senza certificati di prova validati dalle norme vigenti.

ANIT ha pubblicato un nuovo documento di chiarimento in cui sono approfonditi sia la corretta valutazione delle prestazioni isolanti, sia i rischi legati al mancato rispetto delle regole normative e legislative con riferimento ai requisiti minimi di efficienza energetica (DM 26 giugno 2015) e ai provvedimenti incentivanti oggi in vigore (Ecobonus, Cessione del Credito e Bonus facciate).

Scarica il documento di chiarimento:

Scarica l’approfondimento

Scarica il comunicato

CAM e Calcolo temperatura operante
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

CAM e Calcolo temperatura operante

I CAM, Criteri Ambientali Minimi per i bandi degli edifici pubblici, richiedono al punto 2.3.2 la verifica della temperatura operante estiva calcolata in accordo con UNI 10375 o con metodi di calcolo più accurati. ANIT ha sviluppato il software ICARO per il calcolo del comportamento estivo degli ambienti che può essere impiegato ai fini del rispetto di questi requisiti.
Infine sul tema ANIT ha sviluppato un approfondimento grazie al Gruppo di Lavoro Estivo ANIT.

Approfondimento estivo - Gennaio 2018

Elenco ragionato delle FAQ del MISE
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Elenco ragionato delle FAQ del MISE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato a più riprese una serie di FAQ di chiarimento sull’applicazione del DM 26/6/2015.

Questo documento di approfondimento ANIT aggiornato con le FAQ del dicembre 2018 propone un elenco ragionato delle FAQ ministeriali, organizzato per macro argomenti e sfoltito di passaggi ridondanti.

APPROFONDIMENTO-ANIT-FAQ.pdf

Criteri Minimi Ambientali e acustica
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Criteri Minimi Ambientali e acustica

Il DM 11 gennaio 2017 sui “Criteri ambientali minimi” ha introdotto, per le gare di appalto degli edifici pubblici, importanti novità sul tema del comfort acustico.

Il decreto è stato aggiornato, alcuni mesi dopo, dal DM 11 ottobre 2017, che ha in sostanza ribadito i contenuti del documento di gennaio.

Per maggiori informazioni è possibile scaricare il documento di approfondimento ANIT.

APPROFONDIMENTO-ANIT CAM ACUSTICA

I nuovi gradi giorno e le verifiche di legge
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

I nuovi gradi giorno e le verifiche di legge

Lo scorso marzo è stata pubblicata la nuova norma UNI 10349:2016 sui dati climatici italiani, da applicare per le analisi energetiche a partire dal 30 giugno 2016 (ovvero decorsi 90 giorni dalla sua pubblicazione, come indicato dal DM 26/6/15, Decreto Requisiti Minimi).

L’aggiornamento dei dati climatici non si applica però per i gradi giorno, poiché su questo aspetto continua a valere il DPR 412/93. Di seguito il punto della situazione.

APPROFONDIMENTO ANIT - Gradi Giorno

Aggiornamento normativo UNI/TS 11300 e UNI 10349
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Aggiornamento normativo UNI/TS 11300 e UNI 10349

Proponiamo una sintesi sui recenti aggiornamenti normativi riguardanti:

  • le norme UNI/TS 11300 per la valutazione dei fabbisogni energetici degli edifici;
  • la norma UNI 10349 con l’aggiornamento dei dati climatici italiani;
  • l’aggiornamento dei software ANIT.

Ricordiamo che sebbene una norma tecnica entra in vigore alla data della propria pubblicazione, per le verifiche previste dal DM 26/6/15, la stessa si applica decorsi 90 giorni da tale data (Art. 7 comma 5 del Decreto).

APPROFONDIMENTO-ANIT-Estivo

Assenza di condensazione
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Assenza di condensazione? Dalla UNI EN ISO 13788 alla UNI EN 15026

Il DM 26/6/15 (pubblicato sulla G.U. 15 luglio 2015), che definisce i requisiti minimi per l’efficienza energetica degli edifici in vigore dal 1 ottobre 2015, riporta all’allegato 1 art. 2.3 comma 2:
“Nel caso di intervento che riguardi le strutture opache delimitanti il volume climatizzato verso l’esterno, si procede in conformità alla normativa tecnica vigente (UNI EN ISO 13788), alla verifica dell’assenza:

  • di rischio di formazione di muffe, con particolare attenzione ai ponti termici negli edifici di nuova costruzione;
  • di condensazioni interstiziali.”

Queste prescrizioni appaiono più restrittive rispetto a quelle precedentemente previste dal DPR 59/09, che prevedeva la verifica del rischio di condensazioni superficiali (in luogo del rischio di muffa) e prevedeva la possibilità di presenza di condensazione interstiziale purché in quantità limitata e completamente rievaporabile nell’arco di un anno.
Per la valutazione della condensazione interstiziale, è possibile usare il metodo di calcolo di migrazione del vapore in regime variabile descritto dalla norma UNI EN 15026?

APPROFONDIMENTO ANIT-Le verifiche termoigrometriche

Vernici isolanti per il risparmio energetico
Documento riservato agli iscritti al sito ANIT

Accedi oppure Associati per usufruire di tutti i nostri servizi.

Vernici isolanti per il risparmio energetico?

Negli ultimi anni l’efficienza energetica è diventata non solo un obbligo ma anche una richiesta degli utenti finali. Sul mercato sono presenti prodotti, proposti come isolanti termici, che non hanno in realtà funzione di isolamento termico. Le prestazioni indicate dalle Aziende che commercializzano tali prodotti inducono in errore chi crede di poter risolvere il problema energetico con uno strato millimetrico di rivestimento.
Spesso infatti le prestazioni non sono definite chiaramente in accordo con la normativa tecnica vigente. Per fare chiarezza ANIT ha redatto un documento di approfondimento proprio su questo tema.

APPROFONDIMENTO ANIT-Le vernici non isolanti