Aggiornamenti legislativi

  • REGIONE LIGURIA: APE E REQUISITI MINIMI

    Liguria
    20 luglio 2017

    La Regione Liguria ha adeguato la normativa regionale vigente in materia di rendimento energetico degli edifici ai decreti ministeriali del 26 giugno 2015.
    Gli attestati di prestazione energetica possono essere realizzati con i software commerciali con possibilità di esportare il formato .xml.
    Entro fine settembre 2017 è prevista l’implementazione del formato .xml v5 (esteso).
    Vai ai documenti legislativi
    Vai al sito della Regione Liguria

  • REGIONE VALLE D’AOSTA: APE E REQUISITI MINIMI

    beauclimat
    01 luglio 2017

    Il 1 luglio 2017 è entrata in vigore la nuova disciplina relativa alla certificazione energetica in accordo con DGR 1824/16 coerente con i DM 26 giugno 2015. Il catasto energetico regionale è predisposto per l’importazione dei file.xml v5 (esteso). I requisiti minimi sono invece disciplinati dalla DGR 272/16 che riprende il DM requisiti minimi con qualche variazione.
    Vai ai documenti legislativi
    Vai al sito della Regione Valle d’Aosta

  • LINEE GUIDA ENEA-GSE PER GLI IMMOBILI DELLE P.A.

    Enea
    22 giugno 2017

    Sono online le linee guida per la presentazione dei progetti di riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica amministrazione centrale (PREPAC). Il documento, predisposto da ENEA e GSE, fornisce una guida per l’identificazione e la definizione delle proposte progettuali da presentare nell’ambito dei programmi annuali PREPAC.
    La prossima scadenza per l’invio delle proposte di intervento relative all’annualità 2017 è fissata al 15 luglio.

    Scarica le Linee Guida del MISE

  • PUGLIA: BANDO PER GLI EDIFICI PUBBLICI

    LOGO REGIONE PUGLIA
    20 giugno 2017

    È attivo il bando per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici da 157,8 milioni di euro, potranno essere ristrutturati gli edifici sia per l’involucro esterno, sia per le dotazioni impiantistiche, con sistemi di telecontrollo intelligente, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici e potranno essere installati impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo. L’importo dei lavori da candidare non dovrà superare i 5 milioni di euro per ogni intervento. Ciascun ente potrà presentare fino a tre progetti, purché riferiti a edifici diversi, con un’ipotesi di finanziamento totale fino a 15 milioni. La domanda potrà essere presentata fino alle ore 24 del 30 agosto 2017 attraverso procedura online, sul portale www.sistema.puglia.it. A farlo dovranno essere le amministrazioni pubbliche dopo essersi accreditate.
    Vai al portale

  • SIPEE PIEMONTE: NUOVA COMPILAZIONE APE

    Piemonte
    16 giugno 2017

    Per agevolare l’attività dei certificatori, annullando completamente errori di trascrizione, dal 27 giugno 2017 cambiano le modalità di inserimento dei dati per la produzione dei certificati digitali APE in Piemonte. In pratica si dovrà utilizzare un programma software che offre strumenti di calcolo della prestazione energetica degli edifici e non sarà più possibile inserire manualmente i dati nell’attestato.
    I certificatori che utilizzano il SIPEE (Sistema Informativo della Prestazione Energetica degli Edifici della Regione Piemonte), avranno una sola modalità di compilazione degli APE: dovranno utilizzare un programma software che offre strumenti di calcolo della prestazione energetica degli edifici e caricare sul SIPEE il file dati in formato XML generato direttamente dal programma. Non sarà più possibile inserire manualmente i dati nell’attestato.
    Sul sito del CTI (Comitato Termotecnico Italiano), è possibile trovare l’elenco dei software certificati (tra cui il software LETO di ANIT già predisposto per i nuovi requisiti della Regione Piemonte).

    Vai al sito CTI
    Scarica il software LETO

  • CONTABILIZZAZIONE E TERMOREGOLAZIONE

    Ministero
    15 giugno 2017

    Pubblicate dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), le FAQ di chiarimento per l’applicazione delle disposizioni previste dal decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, e in particolare dell’articolo 9, comma 5, in materia di termoregolazione e contabilizzazione del calore negli edifici.
    Scarica il Documento

  • Piemonte: risorse per la riqualificazione

    Piemonte
    17 maggio 2017

    Nell’ambito delle strategie di politica energetica per il raggiungimento degli obiettivi comunitari “20-20-20” fissati dall’Unione Europea, la Regione Piemonte ha messo a disposizione 76 milioni di euro come dotazione finanziaria per l’efficienza energetica degli edifici pubblici.
    Grazie a questi fondi sarà possibile realizzare interventi di riduzione della domanda di energia dell’edificio (ad esempio isolamento di strutture opache e trasparenti, installazione di schermature solari e sistemi bioclimatici), la revisione degli impianti a fonti fossili, con incremento dell’efficienza energetica anche mediante l’impiego di mix tecnologici, l’installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile da destinare all’autoconsumo.
    Vai ai dettagli del Bando POR FESR 2014-2020

  • ENEA: ATTIVO PORTALE 2017

    Enea
    15 maggio 2017

    È operativo il sito per la trasmissione dei dati relativi agli interventi di efficienza energetica ammessi alla detrazione fiscale del 65% e conclusi nel 2017.
    Nella home page del sito si chiarisce che non è ancora possibile inviare la documentazione relativa agli interventi su parti comuni di edifici condominiali che posseggano i requisiti per usufruire delle detrazioni del 70 e 75%.
    Vai al sito Finanziaria 2017

  • Conto Termico: aggiornato il Contatore

    gse
    11 maggio 2017

    Dal 31 maggio 2016 sono arrivate al GSE circa 19.900 domande, per un totale di 93,4 milioni di incentivi richiesti, di cui 57,8 milioni relativi a richieste inviate in accesso diretto (privati e PA) e 35,6 milioni attraverso le prenotazioni (solo PA). Queste ultime sono riferibili al periodo agosto 2016 – aprile 2017.
    Dall’avvio del meccanismo al 1° maggio 2017, risultano ammesse all’incentivo circa 36.300 richieste, per un totale di quasi 121 milioni di incentivi impegnati, di cui 97 afferenti a interventi effettuati da privati e circa 24 milioni a quelli realizzati invece dalle PA.
    Limitatamente agli incentivi riconosciuti in accesso diretto, l’impegno di spesa annua cumulata per il 2017 è di 47 milioni, di cui 39 per i privati e 8 milioni per le PA mentre, per il 2018, è di 8 mln, di cui 7 mln per i privati e1 mln per le PA.
    Val sito del GSE

  • LOMBARDIA: INTRODOTTE NUOVE REGOLE PER I TCA

    Lombardia
    10 maggio 2017

    A seguito della pubblicazione del Dlgs 42/2017 la Regione Lombardia, nel B.U.R.L. Serie Ordinaria n° 17 del 27 aprile, individua le regole per la presentazione, da parte dei tecnici competenti in acustica già riconosciuti dalla Regione, delle istanze per l’inserimento nell’elenco nazionale.
    Inoltre istituisce l’elenco dei membri di indicazione regionale per le commissioni d’esame dei corsi in acustica e definisce le modalità per essere inseriti in tale elenco.
    Scarica un estratto del BURL
    Consulta l’intero BURL
    Scarica l’approfondimento ANIT sui TCA

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy