Il CTI – Comitato Termotecnico Italiano intende completare il pacchetto di norme sulla prestazione energetica degli edifici con il recepimento del CEN/TR 16798-2:2019

Il progetto “Prestazioni energetiche degli edifici – Ventilazione per gli edifici – Parte 2: Interpretazione dei requisiti della norma EN 16798-1 – Parametri di input ambientale interno per la progettazione e la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici in relazione alla qualità dell’aria interna, all’ambiente termico, all’illuminazione e all’acustica (Modulo M1-6)” (UNI1608493) fornirà infatti ulteriori spiegazioni a supporto della UNI EN 16798-1, trattando i parametri ambientali interni per ambiente termico, qualità dell’aria interna, illuminazione e acustica.

Il documento spiega infatti come utilizzare la norma UNI EN 16798-1 per specificare i parametri di input ambientali interni per la progettazione del sistema di edifici e i calcoli delle prestazioni energetiche. Il progetto sarà in inchiesta pubblica preliminare fino al 15 agosto.

Tutti i dettagli alla Pagina UNI

Per l’invio di un commento inserire codice UNI1608493 

Pubblicata dall’Agenzia entrate in data 24/07/2020 la Guida fiscale alle agevolazioni del c.d. “Superbonus” per gli interventi edilizi finalizzati al risparmio energetico e al consolidamento antisismico. Indicazioni importanti rispetto al “traino” degli interventi condominiali con quelli svolti dal singolo proprietario.

La guida costituisce un primo studio delle agevolazioni introdotte dall’art. 119 del D.L. 34/2020 noto come “Decreto Rilancio” riportando alcuni casi esemplificativi e precisando nelle FAQ alcuni aspetti:

 – Possono essere “trainati” gli interventi svolti dal singolo proprietario di unità immobiliare (ad esempio un intervento di sostituzione delle finestre comprensive di infissi) da quelli “trainanti” svolti dal condominio e soggetti all’aliquota del 110%. Quindi, le unità immobiliari in condominio possono beneficiare del Superbonus solo sotto forma di intervento “trainato, nel caso in cui il condominio nel suo complesso effettui sulle parti comuni un intervento di isolamento termico o di sostituzione impiantistica. Gli interventi trainati contribuiscono al raggiungimento dell’obiettivo del salto di due classi energetiche. FAQ 12,18, 23.

– Perchè si configuri la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti è sufficiente la sostituzione del generatore di calore, senza necessità di intervenire sul sistema di distribuzione e sui terminali. FAQ 14.

– Se un soggetto acquisisce un credito d’imposta, ma durante i controlli dell’ENEA o dell’Agenzia delle Entrate viene rilevato che il contribuente non aveva diritto alla detrazione,  il cessionario che ha acquistato il credito in buona fede non perde il diritto ad utilizzare il credito d’imposta. FAQ 11

Scarica la guida :

È entrato in vigore lo scorso 29 luglio 2020 il D. Legislativo n.73 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 14 luglio 2020, in attuazione della direttiva (UE) 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.
 Il Decreto apporta numerose modifiche al D.Lgs. 102/2014 con specifici riferimenti ai temi: efficienza energetica, diagnosi energetiche, installazione di termoregolazione e contabilizzazione del calore, ripartizione delle spese, consumi energetici e fatturazione.  

Scarica il Decreto:

Pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate la guida sul Superbonus 110%.

I paragrafi entrano nel merito di chi può usufruirne; quali sono gli interventi trainanti e principali e quali i trainati; quali sono i requisiti e le alternative alla detrazione ovvero lo sconto in fattura e la cessione del credito, i controlli e gli adempimenti.

Scarica la Guida.

Pubblicata sul supplemento ordinario  della Gazzetta Ufficiale del 18 luglio 2020 la Legge n. 77 del 17 luglio 2020 trasforma in legge il DL rilancio n. 34.

Il Bonus 110% è ufficiale , restiamo in attesa tra 1 mese da oggi della pubblicazione del provvedimento del direttore dell’agenzia delle entrate e del decreto Ministero dello sviluppo economico per la corretta applicazione e le regole attuative.

legge 77 di conversione DL 34

Legge 77 di conversione DL 34- art119+121

Legge 77- ripubblicazione Gazzetta 29 luglio 2020

La Legge regionale n°11/2020 “Legge di semplificazione 2020” di regione Lombardia, introduce alcune variazioni alla Legge regionale n°13/2001 “Norme in materia di inquinamento acustico”
In particolare viene modificato l’articolo 7 “Requisiti acustici degli edifici e delle sorgenti sonore interne”

Nella nuova versione dell’articolo sono stati cancellati tutti i riferimenti alla “fase sperimentale” istituita dalla Regione nel 2001, e viene specificato che “con deliberazione della Giunta regionale sono adottate linee guida, […] per promuovere l’applicazione uniforme delle attività di verifica del rispetto in opera dei requisiti acustici degli edifici e delle sorgenti sonore interne”

Le modifiche comportano anche un altro aspetto.  Ora la legge regionale di fatto indica che i progetti relativi a nuove costruzioni devono essere corredati da valutazione e dichiarazione da parte di tecnico competente in acustica, che attesti il rispetto dei requisiti acustici del DPCM 5-12-1997le

Leggi il testo aggiornato della Legge regionale

 

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato uno studio avente ad oggetto “Le detrazioni fiscali riferite agli immobili: Panoramica generale e questioni di interesse notarile” approvato dalla Commissione Studi Tributari il 4/06/2020.

La guida entra nel merito delle diverse tipologie di detrazioni fiscali esistenti e le esamina in rapporto ai trasferimenti di proprietà degli immobili.

Scarica lo studio

Con risposta n.191 del 23 giugno scorso l’Agenzia delle Entrate ha risposto positivamente alle domande: è possibile detrarre anche le spese sostenute per opere accessorie che servono per l’esecuzione dei lavori, quali, ad esempio, quelle per la direzione lavori, il coordinamento per la sicurezza, la sostituzione dei pluviali?

Rientrano nel bonus facciate anche le spese per il solo restauro di balconi, senza interventi sulle facciate e, ove ricorra l’obbligo di isolare la facciata, anche queste opere di isolamento?

Per gli interventi iniziati nel 2019 ma i cui pagamenti sono stati effettuati nel 2020, si può usufruire del bonus facciate e nel caso occorre utilizzare una causale particolare?

Con riferimento alla seconda domanda la risposta positiva è chiaramente vincolata al rispetto dei requisiti minimi del DM 26/06/2015.

Per quanto riguarda, la possibilità di ammettere al bonus facciate le spese sostenute nel 2020 per interventi già iniziati nel 2019, l’Agenzia delle Entrate ricorda che nel comma 219 è utilizzata la locuzione “spese documentate, sostenute nell’anno 2020”, senza altre condizioni volte a circoscrivere l’applicazione del “bonus facciate” alla data di avvio degli interventi.

Scarica il documento

L’Agenzia delle entrate con la Risoluzione n. 34/E del 25 giugno 2020 ha esteso il beneficio delle detrazioni di Ecobonus e Sismabonus anche ai titolari di reddito d’impresa che effettuano gli interventi su immobili da essi posseduti o detenuti, a prescindere dalla qualificazione di detti immobili come “strumentali”, “beni merce” o “patrimoniali”.

I due regimi, inoltre, possono essere accomunati sotto il profilo della agevolabilità degli interventi eseguiti da titolari di reddito di impresa su immobili posseduti o detenuti, a prescindere dalla loro destinazione, tenuto conto delle finalità di interesse pubblico al risparmio energetico e anche alla messa in sicurezza di tutti gli edifici.

Con questa Risoluzione l’Agenzia delle Entrate si allinea al parere che era stato già espresso a riguardo dalla Corte di Cassazione (sentenza n. 29164 del 12 novembre 2019)  in contrasto con le precedenti risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate stessa (risoluzioni nn. 303 e 340 del 2008 ) che avevano circoscritto l’applicabilità delle detrazioni escludendo le società di costruzione e ristrutturazione.

Scarica la risoluzione

Lo scorso 11 giugno l’Agenzia delle Entrate ha risposto agli interpelli n. 182 e 179. Nello specifico, l’interpello 182 chiedeva chiarimenti su come individuare e attestare le zone urbanistiche A e B in comuni sprovvisti di strumenti urbanistici e se fosse possibile usufruire ugualmente della detrazione con una attestazione da parte di un tecnico iscritto all’Ordine. L’Agenzia fa sapere che, indipendentemente dalla loro denominazione, possono usufruire del bonus facciate gli edifici situati in zone che siano riconducibili o comunque equipollenti alle zone territoriali A o B. L’assimilazione deve però risultare dalle certificazioni urbanistiche rilasciate dagli enti competenti e non può essere attestata da un ingegnere o architetto iscritti ai rispettivi Ordini professionali.

Nell’interpello 179 l’istante pone i seguenti quesiti:
  • se tra le tipologie di edifici interessati rientrano sia quelli residenziali che non;
  • se tra le tipologie di contribuenti soggetti all’imposta sul reddito sono comprese le persone giuridiche;
  • se le spese per la realizzazione dell’isolamento termico degli edifici rientrino tra quelle detraibili.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che trattandosi di una detrazione dall’imposta lorda, non può essere utilizzata dai soggetti con redditi assoggettati esclusivamente a tassazione separata o ad imposta sostitutiva.

  • Rientrano tra i destinatari dell’agevolazione i seguenti soggetti:
    • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale;
    • le società semplici;
    • le associazioni tra professionisti;
    • i soggetti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, enti,società di persone, società di capitali).

L’Agenzia delle Entrate spiega anche che per gli interventi che si sovrappongono a quelli di riqualificazione energetica dell’ecobonus ci si può avvalere di un’unica agevolazione, provvedendo agli adempimenti previsti dal DM 26/06/2015 “Requisiti minimi”.

Scarica la risposta all’interpello n.182
Scarica la risposta all’interpello n.179

 

Resta in contatto con ANIT!

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività

Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy