Stampa

  • CHIARIMENTI NORMATIVI AL 05.07.2016

    25 luglio 2016

    1. Entrata in vigore nuove norme
    Ricordiamo che lo scorso 29 giugno 2016 sono entrate in vigore la nuova UNI 10349, la nuova UNI/TS 11300-5:2016 “Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 5: Calcolo dell’energia primaria e della quota di energia da fonti rinnovabili” e la nuova UNI/TS 11300-6:2016 “Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 6: Determinazione del fabbisogno di energia per ascensori, scale mobili e marciapiedi mobili”.
    ANIT ha sviluppato di recente un breve approfondimento sul tema scaricabile alla seguente Pagina del sito ANIT: http://www.anit.it/pubblicazioni/manuali-anit/
    LINK Sito CTI

    2. Enea: nuova FAQ di chiarimento sugli ampliamenti volumetrici
    Nel caso di ristrutturazione di un immobile senza demolizione e con ampliamento, anche in base alle Circolari dell’Agenzia delle Entrate 39E/2010 e 4E/2011 che hanno fatto maggiore chiarezza in materia, la detrazione compete unicamente per le spese riferibili alla parte esistente, in quanto l’ampliamento viene considerato “nuova costruzione”. Inoltre, la Circolare n°39/E ha precisato che in questo caso il riferimento normativo non può essere costituito dal comma 344 della legge Finanziaria 2007, che è inutilizzabile in quanto comporta necessariamente una valutazione del fabbisogno energetico riferito all’intero edificio (e che dovrebbe quindi necessariamente considerare anche la parte ampliata), ma dai singoli commi 345, 346 e 347.
    LINK Sito ENEA
    LINK Sito ANIT

    3. ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SULL’EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA
    Con riferimento all’attuazione della Direttiva sull’efficienza energetica, è stata approvata dal Parlamento Europeo la risoluzione del 23 giugno 2016.
    Tra le parti più significative del documento il Parlamento Europeo invita la Commissione a rafforzare le reti cittadine, quali il patto dei sindaci, le città e comunità intelligenti o le comunità 100% FER. Chiede alla Commissione di fissare un obiettivo vincolante in materia di efficienza energetica pari al 40% per il 2030 che rifletta il potenziale di efficienza energetica efficace sotto il profilo dei costi.
    Propone che l’articolo 7 e in particolare i regimi obbligatori di efficienza energetica, diano la priorità a interventi nel settore edilizio, segnatamente favorendo l’attuazione delle strategie nazionali a lungo termine di cui all’articolo 4, che dovrebbero sfruttare appieno il potenziale degli investimenti nella ristrutturazione energetica degli edifici.
    Infine chiede agli Stati membri di promuovere gli investimenti nel settore dell’edilizia, fra cui maggiori sforzi per incentivare una profonda ristrutturazione del parco edilizio non adeguatamente isolato nell’UE.
    LINK Sito ANIT

    4. Regione Piemonte: modifiche alla DGR 46
    La Regione Piemonte  con Delibera di Giunta Regionale n. 29-3386 del 30/5/2016 ha modificato la Delibera di Giunta Regionale n. 46-11968 del 4/8/2009, le principali Modifiche riguardano la rimozione dell’obbligo di isolamento in caso di tinteggiatura (in conformità al DM 26/06/2015) e deroghe sull’obbligo di impianti centralizzati.
    Il testo coordinato, aggiornato al 09.06.2016, è reso disponibile ai soli fini di facilitarne la lettura, ma non riveste carattere di ufficialità.
    Testo della DGR 29-3386_2016
    Testo coordinato con la DGR 46-11968_2009

  • Nuovo software LETO 4.0, protocollato CTI

  • L’efficacia e la durabilità dei sistemi a cappotto

  • Traspirabilità delle strutture: mito o realtà?

    29 giugno 2016
  • Efficienza energetica vs comfort acustico

  • ANIT ANNUNCIA IL NUOVO PORTALTERMICO

    21 giugno 2016

    p_20160621_sole_sole_naz_053 (p)00_perpao01

  • IV CONGRESSO NAZIONALE ANIT 2016

  • QUALITA’ DELL’ARIA: BONUS FISCALI PER I SISTEMI DI VENTILAZIONE

    17 giugno 2016
  • Chiarimenti normativi al 09.06.2016

    09 giugno 2016

    1. ON-LINE IL NUOVO PORTALTERMICO
    Dal 31 maggio, con l’entrata in vigore del DM 16 febbraio 2016 relativo al Conto Termico 2.0, è operativo il nuovo Portaltermico per l’invio delle richieste in accesso diretto.
    In attesa della pubblicazione delle relative Regole Applicative (in fase di ultimazione) è possibile inviare le richieste per gli interventi già regolati dal precedente Decreto, per i nuovi interventi occorre attenersi alle indicazioni fornite durante la compilazione a portale della scheda domanda e allegando la documentazione ivi richiesta, nel rispetto delle prescrizioni del DM 16.02.2016.
    Ulteriori indicazioni per la corretta compilazione della richiesta, sono disponibili nel documento di Guida all’utilizzo del Portaltermico disponibile sul sito www.gse.it.
    Il GSE inoltre, ha messo a disposizione degli utenti il “Catalogo degli apparecchi domestici”, che semplifica la procedura di accesso agli incentivi per l’installazione di apparecchi, macchine e sistemi per la produzione di energia termica.Tutti gli apparecchi elencati nel Catalogo rispondono ai requisiti tecnici contenuti negli allegati al Decreto 16 febbraio 2016.
    Il Catalogo ha valore esemplificativo e non esclude, quindi, che anche altri apparecchi non elencati possano rispondere ai requisiti richiesti dal Decreto.
    LINK Portale

    2. AGENZIA DELLE ENTRATE
    Con la Circolare 20/E del 18 maggio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è possibile usufruire della detrazione del 65% per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto anche nel caso in cui avvengano in un secondo tempo o senza gli interventi di riqualificazione energetica.
    Vai alla Circolare

    3. REGIONE EMILIA ROMAGNA
    Diventano sistematici i controlli di conformità degli APE, realizzati dall’Organismo Regionale di Accreditamento. Prevista la irrogazione delle sanzioni in caso di APE redatti in violazione della normativa vigente.
    Le verifiche possono essere effettuate sia su APE già emessi, sia su APE ancora in bozza, in coincidenza con l’avvio della procedura di registrazione definitiva (firma digitale), non è possibile eludere o rifiutare il controllo.
    LINK Comunicato regionale

  • SCHERMI E MEMBRANE TRASPIRANTI: COME CLASSIFICARE?

    31 maggio 2016
Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy