Norme Acustica

  • DPCM 5-12-1997 – Requisiti acustici passivi degli edifici

    Il D.P.C.M. 5-12-1997 è il documento di riferimento nella normativa italiana per l’acustica in edilizia.

    Definisce le prestazioni che devono possedere gli edifici in merito a:
    – Isolamento dai rumori tra differenti unità immobiliari
    – Isolamento dai rumori esterni
    – Isolamento dai rumori di calpestio
    – Isolamento dai rumori di impianti a funzionamento continuo e discontinuo
    Tempo di riverbero (per aule e palestre delle scuole)

    Le prestazioni devono risultare verificate in opera, ad edificio ultimato.

     Testo della normativa

    Commenti, chiarimenti e circolari ministeriali:

    Per approfondimenti:

  • L. 447/1995 – Legge quadro sull’inquinamento acustico

    La Legge 447, legge quadro sull’inquinamento acustico, definisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico.

    Non indica in sostanza limiti da rispettare ma definisce “chi deve fare cosa”.
    Nella legge vengono analizzate tutte le tematiche riguardanti il rumore, i soggetti volti ad analizzarle e le competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni.

    All’art. 8 viene riportato l’obbligo di redigere valutazioni di impatto acustico e di clima acustico per determinate tipologie di opere.

    minileggi Testo della normativa

    Per approfondimenti:

    minilibro Manuale ANIT di acustica edilizia

  • DPCM 14/11/1997 – Valori limite delle sorgenti sonore

    La norma disciplina i valori limite di emissione e di immissione ed i valori di attenzione e qualità, secondo una serie di tabelle che si rifanno alla classificazione acustica del territorio comunale.

    In base a questi limiti vanno redatte le valutazioni di clima e di impatto acustico previste dalla Legge quadro 447/1995.

    minileggi Testo della normativa

    Per approfondimenti:

    minilibro Manuale ANIT di acustica edilizia

  • Norme tecniche per la progettazione dei requisiti acustici passivi

    UNI EN 12354 – Acustica in edilizia – Valutazioni delle prestazioni acustiche di edifici a partire dalle prestazioni di prodotti

    • Parte 1: Isolamento dal rumore per via aerea tra ambienti
    • Parte 2: Isolamento acustico al calpestio tra ambienti
    • Parte 3: Isolamento acustico contro il rumore proveniente dall’esterno per via aerea
    • Parte 4: Trasmissione del rumore interno all’esterno
    • Parte 5: Livelli sonori dovuti agli impianti tecnici
    • Parte 6: Assorbimento acustico in ambienti chiusi

    UNI TR 11175 – Acustica in edilizia. Guida alle norme serie UNI EN 12354 per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici. Applicazione alla tipologia costruttiva nazionale

    Per approfondimenti:

  • Norme tecniche per la classificazione acustica delle unità immobiliari

    UNI 11367 – Classificazione acustica delle unità immobiliari. Procedura di valutazione e verifica in opera
    UNI 11444 – Classificazione acustica delle unità immobiliari – Linee guida per la selezione delle unità immobiliari in edifici con caratteristiche non seriali

    Per approfondimenti:

  • Norme tecniche per la misura in opera dei requisiti acustici passivi

    UNI EN ISO 16283-1:2014
    Misure in opera dell’isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio – Parte 1: Isolamento acustico per via aerea

    UNI 11569:2015
    Misurazione dell’isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio – Misurazioni in opera dell’isolamento dal rumore di calpestio di solai

    UNI 11572:2015
    Misurazione dell’isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio – Misurazioni in opera dell’isolamento acustico per via aerea degli elementi di facciata e delle facciate

    UNI EN ISO 16032:2005
    Misurazione del livello di pressione sonora di impianti tecnici in edifici – Metodo tecnico progettuale

    UNI EN ISO 10052:2010
    Misurazioni in opera dell isolamento acustico per via aerea, del rumore da calpestio e della rumorosità degli impianti – Metodo di controllo

    UNI 8199:1998
    Collaudo acustico degli impianti di climatizzazione e ventilazione – Linee guida contrattuali e modalità di misurazione

    UNI EN ISO 3382
    Misurazione dei parametri acustici degli ambienti (Tempo di riverberazione e altri parametri)

    • Parte 1: Sale da spettacolo
    • Parte 2: Tempo di riverberazione negli ambienti ordinari
    • Parte 3: Open space

    Per approfondimenti:

  • Norme tecniche per la posa in opera di sistemi costruttivi

    UNI 11296:2009 (Posa serramenti)
    Acustica – Linee guida per la progettazione, la selezione, l’installazione e il collaudo dei sistemi per la mitigazione ai ricettori del rumore originato da infrastrutture di trasporto

    UNI 11516:2013 (Posa massetti galleggianti)
    Indicazioni di posa in opera dei sistemi di pavimentazione galleggiante per l’isolamento acustico

    Per approfondimenti:

  • Tecnico competente in acustica in Puglia

    Pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n.27 del 20 febbraio 2015 della Regione Puglia il Regolamento regionale n.4 “Tecnico competente in acustica ambientale” l.r. n. 3/2014.
    Il testo del regolamento contiene indicazioni sulle caratteristiche delle prestazioni professionali attribuite allo specifico profilo professionale, definendo requisiti e modalità per presentare istanza di iscrizione nell’elenco di competenza provinciale.
    Nel regolamento suddetto sono contestualmente indicati i criteri di svolgimento dei percorsi formativi e le modalità del procedimento istruttorio per il riconoscimento del profilo professionale e per la valutazione delle istanze a cura degli uffici provinciali competenti.

    Scarica il documento

  • Legge Europea 2013 bis (Legge n°161/2014) – Art. 19

    La Legge all’art. 19 (Delega al Governo in materia di inquinamento acustico) riporta che:

    Il Governo è delegato ad adottare, entro  18  mesi (Nota ANIT: entro il 25 maggio 2016) […],  uno  o  più decreti legislativi  per  il  riordino  dei  provvedimenti  normativi vigenti in materia di tutela dell’ambiente  esterno  e  dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico prodotto dalle  sorgenti  sonore fisse e mobili

    Al comma 2 lettera g è indicato che un decreto legislativo dovrà riguardare la “semplificazione delle procedure autorizzative in materia di requisiti acustici passivi degli edifici”

    minileggi Testo Art. 19

  • DPR n°227/2011 – Semplificazione relazioni impatto acustico

    Il DPR 19-10-2011, n° 227 all’art. 4 indica che in alcuni casi e per certe attività non è necessario presentare in Comune le relazioni di impatto acustico previste dalla Legge quadro 447/1995.

    Tali relazioni hanno lo scopo di verificare, in estrema sintesi, quanto una nuova opera/attività potrà disturbare i vicini “recettori sensibili”.

    L’attestazione del rispetto dei limiti di legge può essere sostituita da una autocertificazione redatta da chi attiva la pratica.

    Occorre però specificare però che le relazioni di impatto acustico devono comunque essere realizzate, proprio per valutare se i limiti di legge sono rispettati o meno. Le relative misurazioni fonometriche devono essere eseguite da tecnici competenti in acustica ambientale.

    Di seguito è possibile scaricare il testo della legge.

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy