Norme Acustica

  • Regione Toscana – Decreto 15328 del 24 ottobre 2017

    Approvazione modulistica per l’attestazione del rispetto dei requisiti acustici passivi degli edifici.

  • Regione Toscana – DGR 1018 del 25 settembre 2017

    Approvazione linee guida per l’effettuazione dei controlli sui requisiti acustici passivi degli edifici ai sensi del D.P.C.M. 05/12/1997 ed azioni in caso di non conformità.

  • Secondo aggiornamento dei CAM – Criteri Ambientali Minimi

    Secondo aggiornamento dei CAM, criteri ambientali minimi. Il DM 11 ottobre 2017 aggiorna il DM 24 dicembre 2015 e il DM 11 gennaio 2017 dedicato ai “Criteri ambientali minimi per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici.”
    Primi chiarimenti del Ministero dell’Ambiente dedicati al tema edilizia pubblica: chiarimenti 02/.02/2018
    Il documento s’inserisce nel  Piano d’Azione Nazionale sul Green Public Procurement (PAN GPP).

    Riferimento legislativo:
    DM 24 dicembre 2015, DM 11 gennaio 2017, CAM
  • DPCM 5-12-1997 – Requisiti acustici passivi degli edifici

    Il D.P.C.M. 5-12-1997 è il documento di riferimento nella normativa italiana per l’acustica in edilizia.

    Definisce le prestazioni che devono possedere gli edifici in merito a:
    – Isolamento dai rumori tra differenti unità immobiliari
    – Isolamento dai rumori esterni
    – Isolamento dai rumori di calpestio
    – Isolamento dai rumori di impianti a funzionamento continuo e discontinuo
    Tempo di riverbero (per aule e palestre delle scuole)

    Le prestazioni devono risultare verificate in opera, ad edificio ultimato.

     Testo della normativa

    Per approfondimenti:

    Commenti, chiarimenti e circolari ministeriali:

     

  • DLgs 17 febbraio 2017 n. 42

    Il DLgs 42:

    • Dispone modifiche ad alcuni articoli del DLgs 19-8-2005 n° 194, riguardante mappe acustiche, piani di azione e informazione al pubblico in merito al rumore ambientale
    • Istituisce una commissione per la tutela dall’inquinamento acustico presso il ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.
    • Reca modifiche alla Legge Quadro sull’inquinamento acustico (Legge 447/1995)
    • Stabilisce nuovi criteri per l’esercizio della professione di tecnico competente in acustica ambientale
  • DLgs 17 febbraio 2017 n. 41

    Il DLgs 41 reca modifiche ad alcuni articoli del DLgs 4-9-2002 n° 262 che disciplina i valori di emissione acustica delle macchine destinate a funzionare all’aperto

  • L. 447/1995 – Legge quadro sull’inquinamento acustico

    La Legge 447, legge quadro sull’inquinamento acustico, definisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico.

    Non indica in sostanza limiti da rispettare ma definisce “chi deve fare cosa”.
    Nella legge vengono analizzate tutte le tematiche riguardanti il rumore, i soggetti volti ad analizzarle e le competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni.

    All’art. 8 viene riportato l’obbligo di redigere valutazioni di impatto acustico e di clima acustico per determinate tipologie di opere.

    Di seguito riportiamo il testo della Legge con le modifiche introdotte dal Dlgs 42/2017

  • DPCM 14/11/1997 – Valori limite delle sorgenti sonore

    La norma disciplina i valori limite di emissione e di immissione ed i valori di attenzione e qualità, secondo una serie di tabelle che si rifanno alla classificazione acustica del territorio comunale.

    In base a questi limiti vanno redatte le valutazioni di clima e di impatto acustico previste dalla Legge quadro 447/1995.

    minileggi Testo della normativa

    Per approfondimenti:

    minilibro Manuale ANIT di acustica edilizia

  • Legge 221/2015 – Acustica bandi scuole

    La Legge 28-12-2015 n. 221, (entrata in vigore il 2 febbraio 2016), introduce alcune novità sui temi dell’acustica. L’Art. 23 indica che nel Decreto Legislativo 3-4-2006 n° 152 deve essere inserito un nuovo articolo (Art. 206-sexies), che specifica che:

    Le amministrazioni pubbliche […] prevedono, nelle gare d’appalto per l’incremento dell’efficienza energetica delle scuole e comunque per la loro ristrutturazione o costruzione, l’impiego di materiali e soluzioni progettuali idonei al raggiungimento dei valori indicati per i descrittori acustici dalla norma UNI 11367:2010 [Nota ANIT: Classificazione acustica] e dalla norma UNI 11532:2014 [Nota ANIT: Caratteristiche acustiche interne di ambienti confinati].

    Nei bandi di gara sono previsti criteri di valutazione delle offerte […] con punteggi premianti per i prodotti contenenti materiali post consumo o derivanti dal recupero degli scarti e dei materiali rivenienti dal disassemblaggio dei prodotti complessi nelle percentuali fissate con il decreto di cui al comma 3 del presente articolo. 

    Testo del decreto (Gazzetta Ufficiale)

  • Norme tecniche per la progettazione dei requisiti acustici passivi

    UNI EN ISO 12354 (2017)
    Valutazioni delle prestazioni acustiche di edifici a partire dalle prestazioni di prodotti

    • Parte 1: Isolamento dal rumore per via aerea tra ambienti
    • Parte 2: Isolamento acustico al calpestio tra ambienti
    • Parte 3: Isolamento acustico dal rumore proveniente dall’esterno per via aerea
    • Parte 4: Trasmissione del rumore interno all’esterno

    UNI EN 12354
    Valutazioni delle prestazioni acustiche di edifici a partire dalle prestazioni di prodotti

    • Parte 5: Livelli sonori dovuti agli impianti tecnici (2009)
    • Parte 6: Assorbimento acustico in ambienti chiusi (2006)

    UNI TR 11175 (2005) – Guida alle norme serie UNI EN 12354 per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici. Applicazione alla tipologia costruttiva nazionale

    UNI 11532-1:2018 – Caratteristiche acustiche interne di ambienti confinanti

    Per approfondimenti:

Resta in contatto con anit!
Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle nostre attività
Iscriviti alla newsletter
  • Iscrizione alla newsletter

    Leggi l'informativa Privacy